Peter Pan ed Irma: la magia della fiaba contro la forza della natura

 

Il posto di questo personaggio non è solo Main Street USA ma dove c’è bisogno.

 

Io sono Peter Pan.

Uno dei tanti personaggi dei cartoni che animano Disney World Resort ad Orlando (Fl).

Ogni giorno firmo autografi e stringo le mani dei bambini che incontro. Fotografie ogni giorno, ogni giorno sereno.

Il Castello di Neuschwanstein domina imponente Fantasyland.

Tutto ad un tratto una minaccia: la natura si ribella e un tornado,Irma s’abbatte sulla Florida.

Guardo il cielo e mi preoccupo: durante la chiusura mi reco subito nelle zone colpite con il terrore negli occhi.

Poche fermate di treno.

Mi scortano alcuni uomini dei Marines e della Protezione Civile Americana.

Rimango sconcertato da quanto vedo: un uragano che da sud rischia di spazzar via il sole di questo stato, orgoglio del turismo stelle e strisce.

Un ufficiale dei Marines mi rende aggiornato sulla situazione dei Caraibi: quasi il 98% delle strutture è stata distrutta.

Vi sono state decine di vittime.

Un discorso nella scuola elementare per informare circa l’accaduto e le possibili conseguenze in Florida. Raccolgo e sprigiono il coraggio di una città che vede l’uragano avvicinarsi minaccioso.

Molti decidono di evacuare verso il nord e l’Alabama.

Chiedo ad alcuni muratori di rinforzare le strutture pubbliche come scuole ed ospedali.

Chiedo ai Marines di accompagnarmi verso St Martin, epicentro della catastrofe.

I feriti sono 50 solo lì; la furia di Irma ha colpito 74 mila persone, tra cui 20 mila bambini.

(continua)

Precedente “A come alfabetizzazione, B come Bambini, C come Cervello”: le basi scientifiche dell'alfabetizzazione Successivo Viaggio nell'arte - Il Ceppo e lo Spedale degli Innocenti